Come investire e aprire una società a Dubai tutto quello che c’è da sapere

Come investire e aprire una società a Dubai: tutto quello che c’è da sapere

postato in: Business | 0

Dubai oltre ad essere una meravigliosa città di oltre 3 milioni di abitanti che si affaccia sul Golfo Persico, è anche una meta particolarmente ambita per imprenditori ed investitori provenienti praticamente da tutto il mondo. Sono diversi infatti i fattori che rendono appetibile questa città degli Emirati Arabi Uniti partendo da un regime fiscale assolutamente favorevole per investitori stranieri.

Tra l’altro è anche un rilevante centro di commerci marittimi nonché polo di riferimento per quanto riguarda il Medio Oriente nel settore della finanza. Tuttavia, sono tanti altri i settori che fanno gola tra cui quello della ristorazione in cui tanti Italiani hanno deciso di rinvestire facendo anche una scelta di vita.

Aprire una società a Dubai per investire e fare anche una scelta di vita

A Dubai si può apprezzare un’economia estremamente vivace e soprattutto florida nonostante le ultime difficoltà economiche che hanno interessato un po’ tutto il mondo. Sono diversi i motivi che possono invogliare un imprenditore italiano a prendere in considerazione l’idea di aprire una società nel capoluogo dell’omonimo stato emiratino. Innanzitutto, il mercato immobiliare è in piena espansione il che da sempre rappresenta un forte incentivo per gli italiani.

In aggiunta a Dubai ci sono una serie di normative che favoriscono gli investimenti per gli acquirenti provenienti dai paesi stranieri. Infine, il sistema fiscale è molto benevolo con quanti decidono di acquistare una casa o qualsiasi altro genere di struttura immobiliare a Dubai e hanno passaporto straniero.

Più in generale Dubai rappresenta un’ottima opportunità per quanti vogliono investire una cospicua somma di denaro grazie alla politica amministrativa del governo decisamente rivolta al business. Nello specifico il governo permette agli investitori stranieri di poter operare, produrre e sviluppare in totale libertà senza alcun genere di vincolo dal punto di vista burocratico. Questo aspetto è straordinariamente importante soprattutto se si tengono in considerazione i tanti vincoli burocratici presenti in altri paesi del mondo.

Cosa sono e quali vantaggi offrono le Free Zone di Dubai

Oltre a disporre di infrastrutture all’avanguardia, offre agli investitori stranieri la possibilità di fruire delle enormi potenzialità delle free zone. Sono state istituite nel 1985 e permettono agli stranieri di godere di zone di libero scambio.

A Dubai ne sono presenti ben 27 sulle 40 complessive di tutto il territorio degli Emirati Arabi Uniti ed ognuna di loro è dedicata ad uno specifico settore commerciale, industriale e via dicendo. Tra le peculiarità più importanti delle Free Zon c’è da sottolineare come permettano all’ investitore straniero di avere il 100% della proprietà della propria azienda, di accedere ad un regime fiscale di totale esenzione ed inoltre non presentano alcun genere di impedimento burocratico.

Tra gli altri vantaggi che permettono le cosiddette zone franche ci sono i costi di apertura di una società molto contenuti, la possibilità di richiedere un permesso di soggiorno per residenti, nessun genere di tassa sia su redditi societari che su quelli personali e la possibilità in qualsiasi momento di poter riportare in patria il proprio capitale. Ci sono tuttavia anche degli svantaggi da tenere presente ed in particolare come sia necessario attendere un periodo mediamente pari a 3 mesi per la costituzione della società, non si possono offrire i propri prodotti e servizi negli Emirati Arabi e c’è l’obbligo di affitto di un locale per adibirlo ad una società a costi non propri minimi.

Come aprire una società a Dubai: tutti i passaggi da eseguire

Negli Emirati Arabi sono previste due tipologie di società. La LLC a responsabilità limitata con un minimo di due soci fino ad un massimo di 50 e la FZR che è una società che prevede un singolo azionista. Da sottolineare che tutte le società a prescindere dal settore di riferimento devono essere iscritte presso la Camera di Commercio e dell’Industria.

Tuttavia, per aprire una società a Dubai è necessario per prima cosa richiedere una licenza all’ente preposto che varia in funzione del settore di riferimento. In particolare, si può richiedere ed ottenere la licenza commerciale, quella industriale oppure quella professionale. La licenza può essere rinnovata ogni anno e ci si deve rivolgere a due enti preposti ossia il Dubai Department of Economic Development oppure nel caso si operi nel settore del Turismo al Department of Tourist and Commerce Marketing.