Come pulire un tappeto in base al suo materiale

Come pulire un tappeto in base al suo materiale

postato in: Altro | 0

La pulizia dei tappeti è essenziale se utilizziamo questi elementi decorativi nella nostra casa per creare calore ambientale e dare ad ogni stanza un tocco sofisticato, rustico, classico o moderno.

I tappeti generano comfort attenuando il rumore dei nostri passi, calore contro i freddi pavimenti, divisione e inquadratura di spazi e ambienti a seconda delle loro dimensioni, colore, forma e trama.

Ma… l’uso di questo tipo di rivestimenti, di fronte ai suoi numerosi vantaggi, implica sempre un problema, ovvero la pulizia dei tappeti e il loro mantenimento in buone condizioni.

Esistono diversi materiali per la fabbricazione di tappeti e ognuno richiede una pulizia diversa.

Naturalmente la prima cosa che devi fare è controllare l’etichetta del tappeto per conoscere i materiali che sono stati utilizzati.

E’ necessario tenere conto di tutti i dettagli del produttore, quindi, a seconda del materiale in cui ti trovi, dovrai applicare i seguenti suggerimenti:

Tappeti di lana

Inizia scuotendo il tappeto per rimuovere lo sporco superficiale, quindi aspiralo se lo hai a casa. Basta un po ‘ d’ acqua mescolata con sapone a pH neutro per pulire la superficie.

Tappeti di cotone

La procedura è abbastanza simile alla precedente, dovendo aspirare entrambe le parti. Inizia dal centro e finisce. Se desideri una pulizia profonda , strofina con acqua calda e aceto bianco .

Tappeti in fibre sintetiche

Accumulano una grande quantità di elettricità statica, persino superiore alle superfici di lana. Ovviamente, un aspirapolvere ad acqua avrà più successo, anche se con una frequenza più elevata. Allo stesso modo, il prodotto per la pulizia da utilizzare è schiuma asciutta.

Tappeto in fibra naturale

I materiali più comuni questa volta sono iuta e sisal, che vengono puliti con acqua salata. Inumidire un panno in microfibra con questo prodotto e iniziare a toccare delicatamente dove serve. Attendere che si asciughi, in un luogo in cui non sia direttamente esposto ai raggi del sole.

Tappeti in materiali ecologici

Sono tappeti di bambù o carta, che sono antibatterici, igienici e molto delicati nella pulizia. Dovrebbero essere aspirati con molta attenzione ed è importante non scuoterli mai. Le macchie devono venir sempre rimosse con acqua e sapone a pH neutro .

Suggerimenti finali per la pulizia di un tappeto

La regolarità è essenziale affinché il tappeto sia impeccabile e in buone condizioni. Nel caso in cui lo si riponga e non venga utilizzato per lungo tempo, è necessario in seguito portarlo nel lavasecco. E come abbiamo detto all’inizio del post, usa il giornale per arrotolarlo, evitando l’accumulo di umidità.

Pulire un tappeto usurato

In questo caso, è preferibile portare il tappetino da un professionista che si occuperà della riparazione. Ciò si occuperà di riparare le pause, macchiare il tappeto e persino cambiare i bordi per dargli un nuovo aspetto. Anche se dovrai investire un po’ di denaro, è ancora molto più economico rispetto all’acquisto di un nuovo tappeto.

Nel caso in cui il tappeto si sfilaccia, è possibile utilizzare un bordo. Impedisce alle fibre di continuare a sollevarsi, oltre ad essere un aspetto decorativo piuttosto sorprendente. Alcuni hanno un’area adesiva per un facile posizionamento e offrono un’estetica eccellente.

E quando i bordi del tappetino sono sollevati, una leggera quantità di umidità è abbastanza appropriata. Permette di recuperare la forma iniziale dell’elemento, quindi usa uno spray o un panno umido. Metti un po’ di peso su di esso per migliorare gli effetti.