Friggitrice ad aria come funziona

Friggitrice ad aria: come funziona?

postato in: Altro | 0

La frittura, si sa, è una ghiottoneria a cui è difficile rinunciare. Eppure sappiamo che questo tipo di cottura in olio vegetale o altro grasso animale, così tanto gustosa, non è tra i metodi di cottura che si può utilizzare più spesso, soprattutto per il buon funzionamento della digestione sia perché dà luogo alla formazione di sostanze nocive alla salute.

Come poter allora non rinunciare al tipico gusto della frittura, evitando però tutte le implicazioni negative che essa comporta?

Da qualche anno si trova in commercio un apparecchio che permette di poter friggere in modo più sano i cibi, con cui realizzare ottime pietanze a basso contenuto di grassi e senza che si formino quei composti potenzialmente dannosi che si trovano nei cibi preparati con una frittura tradizionale.

Si tratta delle friggitrici ad aria calda, un piccolo e utilissimo elettrodomestico che vede la sua nascita all’inizio degli anni Duemila, prima destinato a grandi catene e punti di ristoro, poi, dal 2010, messo a punto come elettrodomestico da cucina da Philips e oggi ormai presente in molte cucine delle famiglie di tutto il mondo.

Se vuoi saperne di più o se hai intenzione di acquistare per te e la tua famiglia o se pensi che una friggitrice ad aria possa essere il regalo giusto da fare, ti consigliamo di proseguire la lettura di questo articolo e anche di consultare le pagine di migliorfriggitriceadaria.it, dove potrai trovare molte informazioni utili e le descrizioni complete dei migliori modelli di friggitrici ad aria attualmente in commercio.

Si può friggere senza olio?

Sì, si può friggere senza olio, se si ha l’apparecchio giusto per farlo.

La friggitrice ad aria cuoce infatti utilizzando la convezione: l’aria viene riscaldata e fatta circolare ad alta velocità attorno al cibo, che viene inserito in un cestello all’interno dell’apparecchio. Ciò consente di realizzare pietanze croccanti fuori come con la frittura profonda e morbide e succose all’interno con l’utilizzo di circa l’80% di grassi in meno.

Facile da usare, sicura, di semplice manutenzione e pulizia (molti modelli hanno parti lavabili direttamente in lavastoviglie), di piccole dimensioni e quindi poco ingombrante, la friggitrice ad aria è un vero alleato in cucina per realizzare velocemente fritture per le quali è sufficiente un solo cucchiaio d’olio, ma dal gusto, dalla consistenza e dal sapore ottimi, senza le controindicazioni e i possibili rischi per la salute dati dalla frittura con metodo tradizionale.

Come usare una friggitrice ad aria

La friggitrice ad aria è pensata soprattutto per friggere, ma in realtà, essendo essenzialmente un piccolo forno a convezione potenziato, non si limita a friggere patatine e altri cibi congelati. È infatti possibile utilizzarla anche per realizzare ottime ricette partendo da zero tra:

  • piatti di carne;
  • pesce;
  • crostacei;
  • verdure;
  • torte dolci e salate;
  • pasticcini.

Un apparecchio multifunzione, quindi, che, per lo più realizzato con un design compatto, non prende troppo ingombro in cucina, con il quale i tempi di cottura si riducono del 20% rispetto ai forni tradizionali, con cui è possibile cucinare ottimi piatti per tutta la famiglia e, con i modelli di maggiore capacità, imbandire la tavola di gustose pietanze anche quando si hanno ospiti.

Insomma, una valida ed efficiente alternativa alla tradizionale frittura con olio, dalle molteplici applicazioni, che tra l’altro si trova in commercio a prezzi più che accessibili.

Facilissimo da usare (basta infatti semplicemente inserire il cibo nell’apposito cestello, selezionare il programma desiderato a seconda dell’alimento da cuocere, e questo verrà cucinato nei tempi giusti e con la temperatura più adatta), questo piccolo ma prezioso elettrodomestico ha anche un altro ottimo vantaggio: friggere senza schizzi d’olio e il caratteristico fastidioso odore di fritto che caratterizza la frittura tradizionale.