Come scegliere una lama per sega a nastro senza commettere errori

Come scegliere una lama per sega a nastro senza commettere errori

postato in: Fai da te | 0

In questa guida spieghiamo come scegliere una lama per sega a nastro (scopri di più sul sito https://www.crocoblade.com) in modo da ottenere tagli impeccabili, oltre che una maggiore durevolezza nel tempo della lama stessa. La scelta della giusta lama si rivela fondamentale non solo per i principianti, ma anche per i più esperti che lavorano il legno da tanto tempo. La lama adatta alle specifiche esigenze permetterà anche di eseguire tanti progetti in maniera veloce e in tutta sicurezza, risparmiando tempo e denaro.

Capita frequentemente di dover tagliare tronchi di legno più o meno grandi usando la sega a nastro e di non riuscire a selezionare la lama adeguata al caso specifico. In questi casi molti si ritrovano costretti a smontare la lama rotta e ad acquistarne altre compatibili, ma senza considerare soluzioni alternative per evitare inutili costi ed ottimizzare i tempi di lavorazione.

I tagli ruvidi, lame che si spezzano oppure che perdono il filo dopo poco tempo dall’utilizzo sono tutti spiacevoli inconvenienti che fanno perdere la pazienza e rallentare l’ultimazione del lavoro. Tuttavia, è possibile eliminare a monte questi problemi imparando a scegliere la lama adeguata per la propria sega a nastro.

Le prime cose da sapere sono i parametri della lama stessa: misure, spessore, passo, forma del dente e stradatura. Inoltre è fondamentale concentrare la scelta verso lame di qualità, progettate appositamente per un taglio del legno perfettamente su misura, oltre che per durare a lungo.

Scelta della lama per sega a nastro in base ai parametri

Ogni lama si misura in lunghezza e larghezza. Quest’ultima è la distanza che parte dalla punta fino ad arrivare alla base del nastro: maggiore sarà questo valore e più sarà possibile ottenere tagli veloci. Lunghezza e larghezza della lama sono riportate nella confezione d’acquisto della propria sega a nastro o si possono reperire contattando il fornitore dell’utensile.

Altro parametro da considerare è lo spessore della lama che influisce sulla flessibilità, quindi sulla capacità di piegarsi e di resistere bene agli sforzi, senza con questo rompersi e danneggiarsi durante il taglio.

Altra variabile importante è il passo, ovvero la distanza che c’è tra i vertici dei denti e che può essere omogenea oppure variabile. Il passo è direttamente collegato allo spessore della lama. Quest’ultimo, quando sottile e in presenza di un passo lungo, genera uno sforzo eccessivo su ogni dente provocando l’inevitabile rottura del nastro. Diversamente, i denti fitti, quindi con passo corto, potrebbero riempirsi facilmente di trucioli causando il blocco della lama.

La forma del dente è un altro fattore che aiuta a raggiungere tagli ottimali e con ridotte vibrazioni, così da rendere la lavorazione meno stancante. Meglio quindi puntare sulle forme dei denti a “N”, cioè standard, perché le altre configurazioni sono meno indicate per il legno e più adatte per tagliare materiali maggiormente duri e resistenti.

Infine occorre anche non trascurare la stradatura, che sarebbe la sporgenza dei denti, necessaria per creare lo spazio sufficiente per l’attraversamento della lama, riducendo al contempo l’attrito. La stradatura, più nello specifico, può essere di tipo standard, quindi con un dente inclinato a sinistra e uno a destra e adatta per il legno, oppure con la piegatura dei denti ondulata. Quest’ultima soluzione è maggiormente consigliata per tagliare materiali duri e resistenti come ad esempio i tubi d’acciaio.

In conclusione

Una volta noti i parametri delle lame per seghe a nastro sarà più semplice orientare l’acquisto verso prodotti adatti per lavorare il legno in maniera veloce e senza intoppi, ma soprattutto di qualità. In commercio si possono reperire con grande facilità lame per seghe a nastro che rispettano elevati standard costruttivi e realizzate con tanti accorgimenti per garantire la massima durevolezza nel tempo.

Le lame CROCOBLADE, ad esempio, presentano denti induriti per eseguire tagli dolci ma allo stesso tempo ben definiti, assicurando una durata maggiore fino al 50% rispetto alle tradizionali lame. L’azienda, con oltre 40 anni di esperienza nel campo della lavorazione del legno, da sempre si distingue per l’affidabilità dei suoi prodotti, peraltro distribuiti con la garanzia 100% soddisfatti o rimborsati.

Tutti i nastri firmati CROCOBLADE, disponibili anche nella versione PLUS e realizzati in carbonio, sono appositamente stradati per permettere di eseguire ogni genere di lavorazione sul legno, oltre che per tagliarlo perfettamente su misura.