Consigli utili per vendere l'oro usato

Consigli utili per vendere l’oro usato?

postato in: Business | 0

Tool per la valutazione di oro e argento a Catania

L’oro come tutti sappiamo è il materiale che ha più valore, per questo è una risorsa molto importante quando si ha bisogno di liquidità. Sono molti i compro oro nei quali possiamo recarci per cambiare in denaro i nostri oggetti preziosi e ottenere dei contanti velocemente. Precisiamo subito che non esiste un prezzo di vendita fisso per l’oro usato, poiché questo varia a seconda del compro oro dove ci si reca, ma soprattutto in base alla quotazione attuale dell’oro, ecco perché online possiamo trovare molti tool per rimanere aggiornare sulla quotazione attuale come tool per la valutazione di oro e argento a Catania. Comunque sia questo materiale non si svaluta mai in maniera eccessiva, ecco perché per recuperare contanti questa è una delle operazioni più seguite. Anche se si tratta di un modo semplice e veloce per guadagnare, ci sono comunque degli accorgimenti di cui tener conto.

Come vendere l’oro usato

Tutti possono recarsi in un compro oro, non servono requisiti particolari. Tali luoghi generalmente si occupano non solamente di questo bene ma anche di altre risorse come argento e platino. Si tratta di centri autorizzati a valutare l’oggetto pesandolo tramite bilance che per legge devono essere a vista, per poi in seguito fornire il denaro al cliente. Per far sì che l’operazione vada a buon fine bisogna recarsi ad un compro oro provvisti di documento d’identità in corso di validità e ovviamente dare il consenso all’incaricato che dovrà trascrivere i dati personali nel registro delle compravendite di oggetti preziosi usati. Tale accorgimento serve per comunicare alle Forze dell’Ordine ogni transazione, infatti può succedere che gli oggetti esaminati dei compro oro siano rubati o comunque che provengano da azioni illegali. Dunque, dopo aver valutato l’oggetto e fornito il prezzo al cliente, l’operatore compilerà il modulo con tutte le informazioni, che poi verrà firmato dal cliente. A questo punto il pagamento avviene in contanti se si parla di una cifra che non supera i 999 euro, altrimenti con pagamento tracciabile; dopodiché l’operazione è ora conclusa ma il compratore sarà obbligato a tenere in negozio l’oro acquistato per almeno 10 giorni prima di poterlo rivendere.

Il prezzo dell’oro usato

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, ogni compro oro ha un prezzo diverso perché ogni esercizio decide il proprio margine di guadagno, e solitamente tale prezzo viene esposto in vetrina. Si tratta però di un valore che si basa sull’oro puro 24 carati, mentre quasi sempre i gioielli che vengono portati in tali luoghi sono oro 18 carati, ossia questo metallo è stato legato ad altri per essere più robusto e duraturo, ma ovviamente la purezza è minore. Tenendo in considerazione questo fattore, il prezzo che leggiamo non corrisponderà a quello reale del nostro oro, che ovviamente sarà più basso: per calcolare quale esso sia sarà sufficiente sottrarre il 35%. Per scegliere quale sia il migliore compro oro è consigliabile confrontare diversi esercizi commerciali così da poter scegliere quello con il prezzo più conveniente. A tal proposito vi interesserà sapere che trattandosi di una vendita privata è totalmente esente da IVA. Ricordiamo che sul valore dell’oro influiscono molti fattori, in primis la quotazione della materia prima, che per monitorare costantemente possiamo consultare diversi siti, come ad esempio tool per la valutazione di oro e argento a Catania (https://orofollia.com). Si raccomanda infine di fare attenzione che tutto avvenga con regolarità e nel rispetto delle norme.