NUOVA_COMAUTO_RENAULT

In concessionaria o tra privati? Guida alla scelta di un buon usato

postato in: Business | 0

Ci siamo messi alla ricerca di auto usate: Sesto Fiorentino è stato il centro della nostra ricerca, perché abbiamo voluto optare per un piccolo centro, tanto caratteristico della nostra splendida Italia, ma con la possibilità di muoversi verso una città di grandi dimensioni con pochi chilometri.

Lo abbiamo fatto per portare a termine una mini-ricerca: è vero che Internet ha spazzato via il mercato dell’usato “fisico”, quello che viene toccato con mano prima e venduto poi?

Ti anticipiamo la risposta: non è assolutamente vero. È vero che le modalità di vendita dell’usato sono cambiate radicalmente negli ultimi anni, ma è altrettanto vero che in realtà il ruolo delle reti di concessionarie è oggi cruciale come non mai.

Scopriamo insieme perché.

Sì, internet può aiutare

Internet mette sicuramente a disposizione contatti tra persone che prima non erano neanche immaginabili. Basta uno smartphone per trattare un’auto usata da Bolzano a Siracusa, senza conoscersi e senza che ci sia stato neanche passaparola.

Questo vale per l’usato particolare, come quello d’epoca, così come per le auto usate ordinarie, quelle che vediamo in strada ogni giorno.

Se il contatto e la ricerca però possono sicuramente nascere su internet, in realtà gli affari, come vedremo tra pochissimo, si chiudono ancora nelle concessionarie, soprattutto se affiliate a grandi marchi dell’auto.

Andremo a spiegare ulteriormente quello che vogliamo dire tra pochissimo.

Internet è utile, ma non autosufficiente

Ci siamo messi alla ricerca di una piccola city car, non nuovissima ma neanche con centinaia di migliaia di chilometri sul groppone. Abbiamo cercato sui più popolari siti di annunci e ci siamo messi in contatto con diversi venditori privati.

Permangono però gli stessi problemi di un tempo: scarsa sicurezza, scarsa affidabilità e soprattutto il doversi fidare ciecamente di qualcuno che è, in fin dei conti, uno sconosciuto.

Non avere il tramite della concessionaria può essere conveniente sotto il piano economico, ma poi non lo è mai sotto il profilo della sicurezza, una sicurezza che quando parliamo di auto vuol dire spese ulteriori e carissime.

Per questo abbiamo deciso di passare la mano e soprattuto di cercare canali alternativi, pur facendo nascere la nostra ricerca e il nostro filtro direttamente online.

Affidarsi ad un buon motore di ricerca

Puoi affidarti ad uno dei tanti motori di ricerca online gestiti direttamente dai grandi marchi dell’auto e dalle loro concessionarie per cercare l’auto usata dei tuoi sogni.

Oggi tutti i migliori brand dell’auto offrono questa possibilità, che vuol dire poter accedere a reti particolarmente imponenti di vendita.

Il tutto però avendo poi la possibilità di farsi recapitare l’auto, senza spese aggiuntive, direttamente a casa.

Questo ovviamente nel caso in cui l’auto usata che abbiamo scelto non dovesse essere disponibile nella concessionaria più vicina a casa. Concessionaria che comunque, se ha seguito il più recente dei trend nel mondo dell’auto, avrà a disposizione un allestimento molto importante di auto usate. Una vasta scelta tramitla quale poter soddisfare anche richieste molto particolari.

Che non erano la nostra: ma trovare una city car usata non è esattamente un’impresa per Sherlock Holmes provetti. Ci siamo comunque riusciti, seguendo esattamente il percorso che abbiamo descritto: internet prima, concessionaria poi.

La qualità dell’acquisto? Garantito, praticamente pari al nuovo, ad un prezzo decisamente interessante.