Qual è l'importanza della digitalizzazione dei processi aziendali

Qual è l’importanza della digitalizzazione dei processi aziendali?

postato in: Business | 0

Al giorno d’oggi i processi aziendali, sia interni sia esterni, possono divenire sempre più complessi, soprattutto man mano che l’organizzazione continua a crescere. Basti pensare alle complessità legate all’apertura di più sedi o all’esternalizzazione di alcune attività aziendali. In tal senso la digitalizzazione dei processi aziendali (come spiegato da Savino Solution), oltre a essere favorita dalla legislazione più recente, è molto importante per permettere al proprio business di prosperare. Di seguito prendiamo in esame come approcciare al meglio questa piccola rivoluzione per i processi aziendali, nonché quali vantaggi comporta.

Perché è imprescindibile la digitalizzazione dei processi aziendali?

Nell’ottica di rendere più efficiente la routine lavorativa e di soddisfare in maniera più esaustiva e puntuale la domanda dei clienti, al giorno d’oggi non è sufficiente puntare sull’automazione di processi singoli. Infatti, è necessario reinventare i processi aziendali nel loro complesso, compreso il taglio dei passaggi necessari per portare a termine un’attività e la quantità di scartoffie prodotte.

Sviluppare fasi decisionali automatizzate e gestire le questioni normative aiutano ad aumentare l’efficienza operativa. Per questo si dovranno creare dei veri e propri modelli di dati ex novo, che consentiranno di implementare processi aziendali più rapidi e più agili, migliorando anche due aspetti cruciali quali la visione generale dei clienti e la valutazione delle performance dei dipendenti.

Se si vuole procedere internamente alla digitalizzazione dei processi, si potranno assumere delle figure specializzate, tuttavia, in molti casi conviene affidarsi a una società di consulenza esterna che vanta già un’esperienza molto consolidata e trasversale a riguardo. La scelta dipende in ultima istanza dalle specificità di ogni contesto aziendale. Introdurre una nuova unità organizzativa per gestire la progettazione di processi digitali e coinvolgere i dipendenti attuali nell’unità aumentando i volumi di lavoro del reparto potrebbe accelerare la digitalizzazione dei processi aziendali e, sul lungo termine, offrire un vantaggio competitivo. In ogni caso, i software di gestione svolgono un ruolo cruciale nell’implementazione di processi aziendali innovativi.

Vantaggi della digitalizzazione dei processi aziendali

La digitalizzazione di processi aziendali si basa sull’architettura dell’informazione e offre notevoli vantaggi. Tra questi, uno dei principali è senza dubbio la riduzione dei costi in percentuali che variano dal 50 all’80%, nonché il miglioramento dei tempi di consegna nei confronti del cliente. Basti pensare, ad esempio, ai vantaggi della digitalizzazione dei processi aziendali per una banca, che può ridurre i tempi di approvazione per i prestiti da qualche giorno a pochi minuti.

Eliminando il più possibile le attività manuali e le pratiche burocratiche e sostituendole con flussi di lavoro gestibili attraverso un software, le aziende sono in grado di estrarre automaticamente dati per valutare le prestazioni e incentivare i dipendenti, così come di rilevare le potenziali cause di rischio e le aree in maggior perdita.

Grazie a report in tempo reale, i manager aziendali possono gestire eventuali criticità sui fronti di loro competenza, prima che si trasformino in situazioni davvero pericolose per la crescita aziendale.

Inoltre, la digitalizzazione dei processi aziendali favorisce lo sviluppo di capacità interne all’organizzazione che ne promuovono l’evoluzione complessiva. Nel concreto, ciò si può tradurre nella formazione del personale, che diventa più esperto in tecnologia. Senza contare che la digitalizzazione dei processi favorisce un netto miglioramento della comunicazione tra i diversi reparti. Con tempistiche che variano a seconda della situazione specifica, la digitalizzazione dei processi aziendali può portare a prestazioni migliori in pochi mesi.