Quanto si guadagna con ADSENSE

Quanto si guadagna con ADSENSE?

postato in: Web | 0

AdSense è la piú grande rete pubblicitaria al mondo ed appartiene a Google. È il principale servizio attraverso il quale Google può visualizzare annunci su molti siti Web. Il segreto dietro AdSense è la sua semplicità.

Se vuoi iniziare a guadagnare sfruttando il tuo traffico usando la rete devi iscriverti al programma, sottoporre il tuo sito a giudizio si Google e, in caso di accettazione, inserire il codice sorgente sul tuo sito web. L’ultima è la parte più complicata per gli editori non tecnici, ma è ancora molto più semplice di ciò che alcune altre reti pubblicitarie ti chiedono di fare.

All’inizio c’era solo un modo per essere pagato con AdSense e questo era in base al clic. Ciò significa che guadagni denaro ogni volta che un visitatore del tuo sito fa clic su un annuncio. Non importa cosa ha fatto in seguito sul sito Web di destinazione. Ma prima di iniziare a pensarci: quando Google ha capito che alcune persone hanno cercato di aumentare i loro pagamenti facendo clic sugli annunci sui propri siti, hanno iniziato a penalizzare tale comportamento.

In che modo Google AdSense determina l’importo che ricevi per clic? Google gestisce anche AdWords, che è una specie di servizio di mirroring. Sugli inserzionisti AdWords che gestiscono negozi, servizi o altri marketer creano annunci e dicono a Google di pubblicarli sul motore di ricerca di Google o nella rete display , quindi tutti i siti Web appartenenti alla rete. Il 68 percento dell’importo che un inserzionista paga per clic sui propri annunci sul tuo sito è il tuo reddito. Il resto è la commissione di Google.

Questo non è ancora tutto ciò che devi sapere su quanto AdSense ti paga. I costi per clic sono calcolati in un’asta. Ogni annuncio che è in qualche modo nel pool per essere potenzialmente visualizzato sul tuo sito Web vi prende parte. In questa asta, non è solo il miglior offerente a vincere, ma il vincitore è anche determinato dalla sua “qualità”. Senza andare più in profondità in questo momento, ricorda che Google eseguirà alla fine alcuni algoritmi intelligenti che tentano di ottenere il reddito più alto per mille impressioni (ritorno per mille = RPM) per te (e loro).

Oltre al modello del costo per clic (CPC), esistono altri due tipi di offerta. Il costo per mille impressioni (CPM) è un modello di reddito in cui gli inserzionisti ti pagano un prezzo fisso per mille impressioni dell’annuncio. Non è necessario fare clic su di essi per guadagnare qualcosa da AdSense. Questo tipo di offerta funziona solo se gli inserzionisti scelgono su AdWords che gli annunci devono essere visualizzati solo sul tuo sito web. Prima che possano farlo è necessario inserire canali personalizzati. Potrei trattarlo in un prossimo articolo, quindi potresti voler iscriverti alla newsletter per non perderlo.

Il tipo di offerta più recente è il costo per coinvolgimento (CPE). In questo caso l’inserzionista sta definendo un’azione che il visitatore deve compiere come espandere l’annuncio, guardare un annuncio video, terminare un sondaggio, ecc. Questo modulo è così nuovo che la documentazione di AdSense non ne parla nemmeno.

Dipende dal tipo di argomento trattato, dalle visite che ottiene il tuo sito, e dal tasso di conversione. Un sito che parla di suonerie di cellulari guadagnerà molto poco rispetto ad un sito che tratta di trading online finanziario. Questo perché i due business sono diversi.

L’altro elemento da considerare sono le visite, le persone che arrivano sul sito, piu’ sono e maggiore possibilità di clic abbiamo. Ma è il tasso di conversione, dato molto importante da considerare. Un tassi di conversione, ovvero clic, del 10% è diverso rispetto ad un tasso dell 1%.